Attualità
Screening Neonatale, UNIAMO: governo promuova buona pratica italiana in Ue

“Ad oggi la nostra richiesta non ha ricevuto riscontro – afferma Annalisa Scopinaro, Presidente UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare – ma ci auguriamo che dal Ministero partano presto gli input per i tecnici che materialmente devono preparare la richiesta per lo ‘Steering Group on Health Promotion and Prevention’, il gruppo di lavoro istituito dalla Commissione Europea che darà il via al processo”.

Governo
Caro Bollette / Dal governo Draghi via libera al bonus sociale elettrico

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, del Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e del Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas naturale. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi che riportiamo integrale:

Economia
Con la riforma del catasto il governo Draghi pronto ad aumentare le tasse sugli immobili

Nell’ambito della nuova riforma fiscale è previsto l’inserimento al proprio interno di un’altra importante riforma ovvero quella del catasto. La riforma fiscale rientra tra gli impegni presi dall’Italia per poter accedere ai fondi del PNRR ed ha come obiettivo quello di ridurre le tasse per favorire la crescita economica. 

Attualità
Dossier Uniamo, Il 70% delle malattie rare si manifesta in età pediatrica

Si stima che il 72% delle malattie rare sia di origine genetica e quasi il 70% delle malattie rare abbia un esordio esclusivamente pediatrico. Per molte malattie rare, spesso croniche e progressive, le manifestazioni possono essere osservate alla nascita o nella prima infanzia. Lo screening dei neonati per alcune patologie è un contributo reale per migliorare la qualità della vita dei bambini. Sono dati contenuti in una ricerca condotta da UNIAMO – Federazione Italiana Malattie Rare.

Giustizia
Corte dei Conti, nel 2020 scende la spesa per gli errori giudiziari

Nel triennio 2017-2019 è stato rilevato un progressivo aumento della spesa pubblica, in termini di impegni di competenza, per i casi di errori giudiziari/ingiusta detenzione; nel 2020 si è invece registrata una diminuzione. In particolare, mentre nell’anno 2019 (48.799.858,00 euro) la spesa era risultata aumentata più del 27% rispetto al 2017 (38.287.339,83 euro), nel 2020 l’importo complessivo (43.920.318,91 euro) è risultato superiore a quello del 2017 ma inferiore a quelli del 2018 e 2019.