Esteri Politica
star_border
L’Ue non ha diritto a mettere il naso nel funzionamento della giustizia polacca

Cosa ha combinato questa volta la Polonia per stare di nuovo sulla bocca di tutti? Nel luglio di quest’anno la Corte di Giustizia europea ha emesso un interim order (ordine provvisorio) con cui ha intimato allo Stato polacco di bloccare l’attività della Sezione disciplinare della Corte Suprema (che ha il compito di sanzionare gli illeciti disciplinari dei magistrati polacchi) in quanto organo (a suo dire) non imparziale e contro lo Stato di diritto perché lesivo dell’indipendenza del potere giudiziario. 

Economia Governo
Il governo Draghi vara il Documento programmatico di bilancio 2022

Il Consiglio dei ministri ieri sera ha approvato il “Documento programmatico di bilancio per il 2022”, che illustra le principali linee di intervento che verranno declinate nel disegno di legge di bilancio e gli effetti sui principali indicatori macroeconomici e di finanza pubblica.

Attualità
L’Intelligenza artificiale ci svela gli effetti del cambiamento climatico direttamente sul PC

Tutti parlano degli effetti del cambiamento climatico sul pianeta ma nessuno, in realtà, sembra preoccuparsene, forse perché non si sono mai viste immagini di cosa diventerebbe la propria città se e quando la temperatura del pianeta salisse all’impazzata. Tutto questo, forse, fino a oggi.

Esteri
Siria / Sos Medici senza Frontiere, in corso la più forte ondata mai registrata di Covid

La Siria settentrionale sta attraversando la più forte ondata mai registrata di Covid-19: i rifornimenti limitati di ossigeno non riescono a soddisfare i bisogni e nelle strutture sanitarie scarseggiano i test diagnostici. Per Medici Senza Frontiere (MSF), attiva nel paese, nel nordovest il sistema sanitario non è più in grado di gestire la situazione, mentre nel nordest il virus si sta diffondendo in maniera preoccupante.   

Attualità
Salute mentale: nel mondo più di un adolescente su sette ha seri disturbi

Più che uno studio sulla sanità mentale giovanile, quello presentato dall’UNICEF nei giorni scorsi appare come un vero e proprio grido di allarme. Secondo le ultime stime disponibili, infatti, più di 1 adolescente su 7 tra i 10 e i 19 anni convive con un disturbo mentale diagnosticato; tra questi 89 milioni sono ragazzi e 77 milioni sono ragazze. L’ansia e la depressione rappresentano il 40% dei disturbi mentali diagnosticati. I tassi in percentuale di problemi diagnosticati sono più alti in Medio Oriente e Nord Africa, in Nord America e in Europa Occidentale.