Giustizia

Giustizia
Corte dei Conti, nel 2020 scende la spesa per gli errori giudiziari

Nel triennio 2017-2019 è stato rilevato un progressivo aumento della spesa pubblica, in termini di impegni di competenza, per i casi di errori giudiziari/ingiusta detenzione; nel 2020 si è invece registrata una diminuzione. In particolare, mentre nell’anno 2019 (48.799.858,00 euro) la spesa era risultata aumentata più del 27% rispetto al 2017 (38.287.339,83 euro), nel 2020 l’importo complessivo (43.920.318,91 euro) è risultato superiore a quello del 2017 ma inferiore a quelli del 2018 e 2019.

Giustizia
50 anni di Unaep, gli avvocati della Pa al servizio dei cittadini

In occasione dei cinquant’anni dell’Unione Nazionale Avvocati Enti Pubblici, l’aggregazione forense più “antica” d’Italia, il prossimo 25 e 26 settembre a Castrocaro Terme (Forlì-Cesena) si terranno gli stati generali dell’associazione. I lavori saranno aperti 25 settembre alle ore 14.30 da un convegno dal titolo “La responsabilità erariale dell’avvocato di Ente Pubblico”. Apriranno i lavori l’avv. Antonella Trentini, presidente di Unaep, e i saluti di Marianna Tonellato, sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole, e di Enzo Lattuca, sindaco di Cesena.

Giustizia
Il Codice Rosso, una legge che limita le vittime più che gli autori dei reati

L’ennesimo femminicidio, sono 65 da inizio anno, una gran parte ad opera di partner o comunque persone conosciute dalla vittima. Il “Codice Rosso” (L. 69/2019) ha introdotto nuove sanzioni ed un percorso separato e privilegiato per la repressione dei reati contro le donne, introducendo nuovi reati, aumentando le pene di quelli esistenti, introducendo misure preventive, fra cui il divieto di avvicinamento da parte del molestatore. 

Giustizia
Da Assisi a Roma, il pellegrinaggio del giudice onorario Livio Cancelliere

Ci sono viaggi per i quali vale la pena trasformare 160 chilometri che si potrebbero fare comodamente in auto o in treno in una lunga camminata in nome dei diritti e della giustizia. E’ il caso di Livio Cancelliere avvocato e giudice onorario presso il Tribunale di Parma che domani alle ore 11 sarà a viale Arenula, sotto il ministero retto da Marta Cartabia, per sostenere le istanze dei giudici onorari le cui battaglia abbiamo raccontato per primi sulle pagine di LabParlamento.

Giustizia
Tu chiamala se vuoi amnistia. La riforma Cartabia e la partigianeria giustizialista

D.P.R. 12 Aprile 1990 n. 75: con questo provvedimento presidenziale di amnistia si accompagnava l’entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale, quello cosiddetto accusatorio, rispetto a quello inquisitorio, in realtà i due codici diritto penale contemplavano e contemplano, comunque, un sistema misto per garanzie presenti nel vecchio rito e per la sostanziale mai raggiunta parità tra accusa e difesa di quello vigente.

Giustizia LabRoma
Avvocati romani in piazza al fianco dei magistrati onorari

Martedì 20 luglio 2021 si è tenuto un flash mob dei rappresentanti della magistratura onoraria in piazza Montecitorio per sostenere le ragioni di una protesta che, come abbiamo spiegato su LabParlamento, va avanti da parte di chi amministra una parte importante della giustizia prossimità, in condizioni di precarietà, sebbene si tratti di attività di amministrazione della giustizia importantissima.

Giustizia Politica
Faro dell’Ue su giudici onorari italiani pagati a cottimo

Dopo la denuncia di Labparlamento che aveva sottolineato alcune stridenti anomalie della magistratura onoraria italiana, tra compensi inadeguati e mancanza di tutele e, più in generale, una condizione ibrida dal punto di vista dell’inquadramento con un ruolo a dir poco essenziale nel pianeta giustizia, a muoversi ora è anche l’Europa, pronta a far tremare il governo per via del nodo nevralgico delle riforme a cui è legato il piano di investimenti del Pnrr.