Carlo Calenda

LabRoma Politica
Roma 2021 / Lo spettro del sindaco scelto dall’astensionismo

Tra i rovi dei Fori Imperiali, passando nella Via Sacra fino ad arrivare sotto al colle Capitolino, un sussurro si fa sempre più forte, alimentato dai grandi gabbiani che dall’alto vigilano l’Urbe Eterna: mai come questa volta il nuovo sindaco di Roma a sceglierlo saranno paradossalmente i tanti che resteranno a casa. 

LabRoma
Tana per Michetti. A 15 giorni dal voto il suo programma è un mistero

È “Mister Wolf”, come lo presentò Giorgia Meloni che lo ha voluto senza se e senza ma come candidato sindaco a Roma per il centrodestra. Risolve problemi, ma non ci è dato sapere come. Infatti del programma di Enrico Michetti non c’è traccia sul suo sito ufficiale michettisindaco.it. “In allestimento”, si legge sulla pagina web, come fosse la vetrina della Rinascente.

LabRoma
Bluff Capitale. Raggi, Gualtieri, Calenda: oggi divisi, al ballottaggio uniti contro Michetti

Non stupisce, quindi, almeno gli addetti ai lavori, che il centrosinistra, storicamente conosciuto nella Capitale per la sua compattezza nel selezionare e sostenere la classe dirigente, abbia deciso stavolta di presentarsi con ben tre candidati sindaci di area, includendo anche la sindaca uscente in quota Cinque Stelle ma, come dimostrano i giochi di Palazzo, ormai sempre più stretta nell’abbraccio (mortale?) con i democratici. 

LabRoma
Roma 2021 / La sfida al populismo di Carlo Calenda tutta serietà e daje

Il leader di Azione, Carlo Calenda, anche lui abbracciante la linea della personalizzazione e lo scollamento dal partito di riferimento, è stato il primo candidato – tra gli sfidanti – in termini di timing. La sua campagna elettorale è iniziata già ad ottobre quando, a L’Aria che Tira, annunciò di voler correre per il Campidoglio.