LabRoma

Roma 2021 / Enrico Michetti e i social misteriosamente muti

Enrico Michetti, classe ’66, avvocato e professore universitario di diritto pubblico, voce nota delle radio romane. E’ lui il probabile Mister X sul quale sono puntati gli occhi, soprattutto quelli delle Meloni, per indicarlo come candidato sindaco della coalizione di centrodestra. Un nome, quello di Michetti certamente poco conosciuto, sul quale però, almeno Fdi e Forza Italia sembrano aver trovato la quadra. Un pò meno convinto, al momento, il leader della Lega, Matteo Salvini che da par suo vorrebbe giocare un ruolo nella partita, indicando anche lui il nome di un professionista che viene dalla società civile.

Andando a conoscere meglio il personaggio Enrico Michetti abbiano fatto uno studio dei suoi social scoprendo che “il tribuno delle Radio romane”, così come viene definito, ha probabilmente avviato in queste ore una ripulitura dei profili social andando ad eliminare post dal suo profilo. Attività che, in ogni caso, sarebbe assolutamente legittima e comprensibile ma certo fa riflettere che ad oggi l’unico nome che il centrodestra è riuscito a mettere sul tavolo è un personaggio così poco noto, addirittura da essere quasi assente perfino sui social.

A differenza degli altri esponenti del centrodestra attenti alla gestione dei social, Michetti sembrerebbe, infatti, non averli a cuore. L’ultimo post su Facebook risale al 24 Gennaio 2019, dove augura a tutti un Buon Natale, mentre su Twitter ha appena 387 followers e 3 twett. Un piccolo indizio può essere certamente lo sfondo scelto per la pagina facebook, con la vista mozzafiato dei Fori Imperiali ritratti proprio da Palazzo Senatorio. “Spaventa”, invece, Instagram, con 536 follower all’attivo e una solo foto che ritrae l’avvocato sorridente e ben vestito. Possibile una pulizia interna di alcuni post?

Secondo alcune analisi condotte da LabParlamento, attualmente il possibile candidato del centrodestra non ha registrato alcun dominio web. Abbiamo cercato alcuni possibili e probabili nomi del sito come www.enricomichettisindaco.it o www.michettisindaco.it , ma per ora i server certificano che i domini analizzati sono validi e non ancora utilizzati. Che la caccia al mister X non sia ancora conclusa? Difficile dirlo, certo è che per Enrico Michetti quella della popolarità è una salita ad oggi molto più impervia della scalinata che porta al Campidoglio.