roma2021

LabRoma
La Raggi batte cassa con le rette di marzo (ma le scuole erano chiuse)

In queste settimane migliaia di famiglie romane stanno masticando un boccone amaro dovuto alla mancata delibera dell’Assemblea Capitolina, promessa dalla sindaca Raggi, relativa alla sospensione delle rette scolastiche per il mese di marzo, durante il quale la regione Lazio era entrata in zona rossa e conseguentemente le scuole di ogni ordine e grado chiuse.

LabRoma
Roma 2021 / Gualtieri in campo e il centrodestra pensa ai tweet

Nelle stesse ore in cui Zingaretti, suo malgrado, è costretto a rinunciare alla candidatura a sindaco per via dei veti del Movimento Cinque Stelle fermi sul nome di Virginia Raggi e Roberto Gualtieri scioglie la riserva scendendo in campo, sull’altra sponda del Tevere, quella destra, regna il silenzio.

LabRoma
Paternò (Onoranze Funebri) all’Ama, “Fate lavorare i forni”

A Roma è in corso un’emergenza senza precedenti. Se nei giorni scorsi ad alzare in modo perentorio la voce è stato l’onorevole del Partito Democratico, Andrea Romano, che ha puntato il dito contro la Sindaca Raggi per l’impossibilità di dare una sepoltura al figlio 24enne dopo due mesi dalla morte, oggi lo spazio è dedicato a chi sta vivendo in prima persona i disagi della situazione emergenziale in corso: le imprese di onoranze funebri.

LabRoma
Su Recovery Plan la Raggi attacca Draghi: “meno della metà dei soldi chiesti”

Ora non sappiamo dirvi se la Raggi aveva chiesto 100 per ottenere 50. Ma a quanto sembra, il Recovery Plan in discussione in queste ore, non soddisfa minimamente le richieste di Roma e della Giunta Capitolina. Erano 25 infatti i miliardi richiesti dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi, per la realizzazione di operi e progetti candidati al Piano di Ripresa e Resilienza, appunto il Recovery Plan. Di questi, 12 miliardi la Giunta Raggi prevedeva di investirli su un settore nevralgico per una città come Roma, la Capitale d’Italia: quello della mobilità.

Governo LabRoma
Il Pnrr di Draghi: in 316 pagine tre citazioni per Roma Capitale

Scorrendo le 316 pagine del corposo e ambizioso Pnnr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza varato dal governo Draghi per il rilancio del Paese, ci si attenderebbero provvedimenti importanti destinati al rilancio di Roma Capitale, la cui condizione di crisi e degrado è ormai sotto gli occhi di tutti e le responsabilità politiche non possono certamente essere addebitate soltanto all’attuale amministrazione Cinque Stelle.