LabRoma

Ostia / Rinasce il Village. Al posto della mafia una spiaggia al servizio degli anziani

E’ uno dei luoghi simbolo delle infiltrazioni malavitose ed ha contribuito in questi anni a gettare fango e ombre su un territorio come Ostia, l’affaccio sul mare della Capitale. Quindici chilometri di costa a mezz’ora di macchina dal Colosseo e dai tesori di Roma. E’ il Village, meglio conosciuto come lo stabilimento balneare dei Fasciani, uno dei clan che per anni, come dicono le sentenze, ha “gestito” gli affari di Ostia. Il Village è gioiellino d’architettura strappato dalla malavita al demanio pubblico e trasformato in spiaggia dallo stile maldiviano, con tutti i confort degni di uno stabilimento di elité, se non fosse che tra abusi gravissimi e malavita era divenuto un luogo dove l’illegalità usava ritrovarsi e fare i propri loschi affari. 

Il Village, per chi non conosce bene Ostia, è uno stabilimento balneare localizzato ad Ostia ponente, a pochi metri da piazza Gasparri, in un angolo di Ostia trasformato ingiustamente da alcune narrazioni nella gomorra della Capitale. Un’oasi che fino a qualche anno fa era di nessuno ed oggi, dopo anni di durissima lotta messa in campo dalle istituzioni, dalle forze dell’ordine e dalle tantissime forze oneste della cittadinanza, che non voleva sentirsi etichettata dalla parola Mafia, da qualche anno è tornata nelle mani della cittadinanza. 

Dal 2019 il Village è stato affidato dal Tribunale alla Senior Italia Foundation Onlus che ieri sera ha organizzato una cerimonia di presentazione di un progetto dall’altissimo valore sociale che vedrà impegnati nei prossimi mesi tanti volontari a disposizione degli anziani. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti rappresentanti delle forze dell’ordine, magistrati del Tribunale di Roma, funzionari dell’Agenzia nazionale amministrazione e destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, dirigenti della Asl Rm 3 e delle maggiori associazioni di volontariato ed assistenza sociale del territorio.

A fare gli onori di casa Mario Cibrario Romanin della Senior Italia Foundation onlus che ha spiegato le finalità dell’iniziativa: “dal primo luglio apriremo uno sportello di ascolto per gli over 65. Si tratta di un servizio sociale di grande importanza che punterà a fornire agli anziani consulenza fiscale, tributaria ma anche ascolto psicologico e sostegno nei casi di usura, per fornire aiuto e indicazioni. Tutto di concerto con le istituzioni e la Nuova pro loco di Ostia perchè è nostro orgoglio poter finalmente dire che questa struttura è finalmente tornata nelle mani dello Stato”. 

Per la presidente del municipio X, Giuliana Di Pillo, “questo è un luogo simbolo della rinascita di un territorio, frutto di tante iniziative congiunte fra le istituzioni e le forze dell’ordine”. In vista della stagione estiva diversi pacchetti e offerte saranno destinate agli anziani, come l’accesso ai servizi a prezzi agevolati. Oltre al centro di ascolto si sta lavorando anche alla creazione di un call center per l’assistenza agli anziani del territorio.