Attualità

Gas: sospesi i flussi dalla Russia. Mise: stato d’emergenza

Esplosione nell’hub austriaco di Baumgarten. Calenda: “Abbiamo un problema di forniture, serve il Tap”

di LabParlamento

Dopo l’incidente di stamattina nei pressi dell’hub austriaco di Baumgarten (a causa del quale una persona ha perso la vita e almeno 18 sono rimaste ferite), è stata interrotta l’importazione di gas dalla Russia.

Lo rende noto Snam Rete Gas, gestore della rete italiana, che non esclude già in giornata una ripresa delle forniture dallo snodo di Tarvisio “se venissero confermate le prime indicazioni sull’assenza di danni alle infrastrutture di trasporto”. Il fabbisogno di metano sarà per il momento garantito dagli stoccaggi messi a disposizione dalla stessa Snam, mentre il Ministero dello Sviluppo Economico ha già dichiarato lo stato di emergenza.

L’esplosione verificatasi a Baumgarten è stata oggetto di commento da parte del ministro Carlo Calenda. Nel corso di un convegno, il responsabile del Mise ha rimarcato come l’Italia abbia un problema di forniture di gas perché troppo sbilanciate sul versante russo, menzionando come utile alternativa il gasdotto Tap (che trasporterà il gas del Mar Caspio in Europa), tanto che nella visione del ministro “se avessimo il Tap non dovremmo dichiarare, come faremo oggi, lo stato d’emergenza”.