Roberto Gualtieri

LabRoma
Roma 2021 / Roberto Gualtieri e quelle grafiche copiate dai democratici Usa

La campagna del candidato dem, Roberto Gualtieri, è iniziata col peccato originale di una fuga di notizie: le sue pagine social per la corsa al Campidoglio sono emerse prima dell’annuncio ufficiale, con tanto di smentita, salvo poi essere stato effettivamente annunciato come il candidato del centrosinistra. 

LabRoma
“Michetti chi”? La retorica del tribuno a tutta critica e zero proposte (per ora)

Michetti chi? Michetti l’avvocato, il professore, il conduttore radiofonico, il professionista che affianca i sindaci. Insomma il Michetti che risolve i problemi. Come per Gualtieri, analizzeremo la strategia comunicativa messa in atto per il candidato del centrodestra a Roma.

LabRoma
Roma 2021 / Gualtieri e lo stile da ministro che non “buca” nelle periferie

L’ Ex Ministro dell’Economia scende di livello per ricoprire una delle cariche politico/amministrative più complesse: il Campidoglio. Il cambiamento di strategia comunicativa certamente non è semplice: passare da una comunicazione istituzionale ad una comunicazione politica più dinamica, quale quella di una campagna elettorale, per di più da candidato sfidante, richiede grandi capacità comunicative e strategiche.

LabRoma
Gualtieri contro Raggi, “la sua giunta non sa fare progetti”

“Questa città non può stare in queste condizioni”. Lo ha affermato il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri, intervenuto ieri mattina ai microfoni di Radio Roma Capitale, spiegando le ragioni della scelta di correre per le prossime elezioni amministrative: “Negli anni che ho girato molto per l’Europa soffrivo ogni giorno a vedere Roma declinare e le altre grandi capitali fiorire con progetti, sviluppo, lavoro e qualità delle scelte che venivano fatte”.

LabRoma
Primarie Pd Roma/ Il candidato è Gualtieri. La lista dei candidati presidenti nei Municipi

Roberto Gualtieri sarà il candidato ufficiale del Pd alle prossime elezioni amministrative di Roma. Secondo i dati definitivi, l’ex ministro dell’Economia ha ottenuto il 60% dei voti. In ordine di votazione troviamo, Giovanni Caudo con un 15,68%, Tobia Zevi 13,53%, Paolo Ciani 7,16%, Imma Battaglia 6,34%, Stefano Fassina 5,57% e Cristina Grancio 1,05%.

Editoriali LabRoma
Come perdere già alle primarie: breve cronaca del suicidio Pd

La solitaria croce da scrivere sulla scheda – che già sa di cimitero politico – per il grigio Gualtieri, in barba alle (finte?) foto pluraliste con la decina di candidati sindaci, comunque sponsorizzate (in mancanza d’altro, anche un paio di piante grasse e un barboncino ci stavano bene) nulla c’entrano con la predicata ricostruzione di un campo progressista che ormai sempre un campo deserto.