Polonia

Esteri Politica
L’Ue non ha diritto a mettere il naso nel funzionamento della giustizia polacca

Cosa ha combinato questa volta la Polonia per stare di nuovo sulla bocca di tutti? Nel luglio di quest’anno la Corte di Giustizia europea ha emesso un interim order (ordine provvisorio) con cui ha intimato allo Stato polacco di bloccare l’attività della Sezione disciplinare della Corte Suprema (che ha il compito di sanzionare gli illeciti disciplinari dei magistrati polacchi) in quanto organo (a suo dire) non imparziale e contro lo Stato di diritto perché lesivo dell’indipendenza del potere giudiziario.