Minori

Cultura
Cultura / “Per rivederti Ancora”, l’ultima fatica di Maria Rita Parsi

Nel suo ultimo libro “Per rivederti ancora”, edito da Pagine, l’autrice  ha parlato della quarantena come di una regressione al grembo materno, tale per cui uscire di casa non è più una prospettiva allettante. Molti bambini hanno sviluppato un’avversione nei confronti dell’esterno. Cosa possono fare i genitori?

Attualità
Giornata infanzia, Telefono Azzurro: situazione grave, puntare su ascolto

“Non servono cerimonie ma impegni per dare risposte concrete. Risposte a questioni spesso drammatiche, che coinvolgono milioni di bambini in tutto il mondo, per far sì che questa Giornata internazionale sui diritti dell’infanzia possa essere un passo avanti, affinché i più piccoli non siano abbandonati ma siano al centro dell’attenzione dei prossimi anni”. È la road-map tracciata dal presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo, che in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza delinea un quadro aggiornato sulle condizioni dei bambini e indica una rotta da seguire per poter fornire loro sostegno e strumenti adeguati, anche per governare i nuovi stimoli forniti dal mondo digitale. 

Attualità
“Patto di Treviso”, Telefono Azzurro: ora risposte concrete a esigenze bambini

Un nuovo “Patto”, per andare oltre la Carta di Treviso, per aggiornare le esigenze dei minori ai nuovi stimoli offerti dal mondo del web e dei social. Un’azione da sviluppare grazie anche alla condivisione degli spunti offerti dai protagonisti della “mediasfera”, intervenuti nella due giorni di Treviso per “rinnovare” l’intesa siglata 30 anni fa, con un’alleanza che risponda agli interrogativi sul rapporto fra minori, informazione e Rete. Rapporto che negli ultimi anni, con l’avvenire delle piattaforme di condivisione social e streaming, ha subìto una vera e propria rivoluzione.

Attualità
“Dalla Carta di Treviso al Patto di Treviso”: 30 anni dopo, nuova alleanza a tutela dei minori

Dalla Carta di Treviso al Patto per Treviso. A 30 anni dalla firma della Carta di Treviso, protocollo firmato da Ordine dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa Italiana e Telefono Azzurro con l’intento di disciplinare i rapporti tra informazione e infanzia, i protagonisti della “mediasfera” si riuniranno nel Capoluogo della Marca Trevigiana per stringere un’alleanza volta a rispondere ai nuovi interrogativi sul rapporto fra minori, informazione e web che negli ultimi anni, con l’avvenire delle piattaforme di condivisione social e streaming, ha subito una vera e propria rivoluzione. 

Attualità
Il pericolo delle foto dei bambini sui social, tra genitori vanitosi e diritto internazionale

Postare video e immagini della figlia violando un numero record di norme: è questo l’invidiabile primato stabilito da una donna che, pubblicando senza il consenso dell’ex coniuge diverse fotografie della figlioletta di appena 9 anni su Tik Tok, ha violato sistematicamente norme nazionali, europee e internazionali.

Attualità
Fake news / Il cioccolato non fa venire l’emicrania ai bambini

Non tutti sanno che circa il 10% della popolazione pediatrica soffre di emicrania. Tra i fattori scatenanti dell’attacco emicranico sono compresi anche quelli alimentari. Non esiste però una lista di alimenti vietati uguale per tutti. E già questa notizia farà sobbalzare i tuttologi della rete. Solo la verifica nel singolo paziente di un rapporto fra l’assunzione di un dato alimento e la comparsa del mal di testa può far nascere questo sospetto. E’ la conclusione cui sono arrivati i ricercatori del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che hanno esaminato la letteratura scientifica esistente in materia fino ad oggi e smentito alcuni falsi miti.

Attualità
La psicologa, vi spiego perché il Covid è devastante per gli adolescenti

“La pandemia ha amplificato e intensificato gli aspetti patologici di tutti; c’è stata quindi un’estremizzazione di qualsiasi sfumatura psicopatologica”. Spiega a LabParlamento la dott.ssa Daniela Ruggiero, psicologa e psicoterapeuta responsabile delle attività di riabilitazione presso Colle Cesarano, Struttura Residenziale Psichiatrica, alle porte di Roma.

Attualità
Un social per gli under 13, la proposta di Facebook bocciata negli Usa

Sta facendo discutere l’ultimo progetto di Facebook, ovvero quello di creare un social interamente dedicato ai più piccoli. L’idea non ha soltanto fatto balzare dalla sedia molti esorcisti, ma anche 44 procuratori statunitensi che, in una lettera aperta al fondatore della popolare piattaforma, hanno chiesto di abbandonare i piani di “Instagram Kids”, una versione baby del social Instagram (sempre di proprietà dell’azienda di Menlo Park) dedicato a tutti i minori di 13 anni.