Governo Parlamento

Lobby: il primo DdL depositato della XVIII Legislatura

Riccardo Nencini su Twitter: “speriamo sia la volta buona”

di LabParlamento

Il primo disegno di legge della nuova legislatura è stato presentato oggi da Riccardo Nencini, Viceministro uscente alle Infrastrutture, segretario del PSI, eletto al Senato nella coalizione di centrosinistra.

Un DdL che disciplina la rappresentanza degli interessi. Nencini su Twitter scrive: “Le lobby, insomma. Battaglia storica, e speriamo sia la volta buona”.

Nencini, come Viceministro del MIT, ha sposato questa battaglia tempo fa, pubblicando già nel 2016 – in assenza di regolamentazione in Italia dell’attività di lobbying – l’agenda dei suoi appuntamenti sul sito del proprio dicastero (in questo senso si sono mossi anche Mise e Mipaaf con appositi registri).

Una curiosità: Nencini già nella XVII legislatura aveva depositato un disegno di legge sul tema (da procedura i DdL vanno ripresentati). In Commissione Affari Costituzionali del Senato rimase invece per lungo tempo bloccato il DdL presentato dal senatore ex 5 Stelle Luis Orellana.

Timidi risultati sono stati raggiunti anche dalla Camera, che ha introdotto a marzo 2017 un regolamento dell’attività di lobbying, online e al quale è possibile iscriversi seguendo la procedura di registrazione allestita sul sito di Montecitorio.