Attualità Parlamento

Legge di bilancio: partito il rush sugli emendamenti

Entrato nel vivo l’esame dei testi segnalati dai Gruppi. I lavori in Commissione andranno avanti per l’intero weekend

di LabParlamento

Sono ormai entrate nel vivo, nella Commissione Bilancio della Camera, le votazioni degli emendamenti alla Legge di bilancio segnalati dai Gruppi.

Nella seduta di ieri sono state approvate circa 30 proposte di modifica alla manovra. Tra i testi accolti figurano l’estensione dell’Ape sociale a 4 categorie di lavori gravosi (operai degli impianti siderurgici, braccianti agricoli, lavoratori marittimi e pescatori), l’allargamento dei requisiti di accesso alle pensioni per le lavoratrici con figli, la promozione di investimenti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile non fotovoltaica e il contrasto alle frodi nel settore della distribuzione di carburanti.

I lavori sulla manovra in Commissione Bilancio sono ripresi in tarda mattinata. La discussione si concentrerà in queste ore sugli emendamenti relativi alle assunzioni al Sud, alle semplificazioni fiscali, ai call center (in tal senso, è stata accolta la proposta del Governo di annullare la revoca di iscrizione al Registro degli operatori di comunicazione per i call center interni alle aziende) e alle misure in ambito di cultura ed esteri. Nel corso della giornata sono inoltre attesi nuovi emendamenti dell’Esecutivo sugli enti territoriali, mentre i testi del relatore Francesco Boccia (PD) dovrebbero arrivare domani.

La discussione della Legge di Bilancio in Commissione andrà avanti anche nel fine settimana, in modo da rispettare la tabella di marcia che vede l’inizio dell’iter nell’Aula di Montecitorio al momento fissata per martedì 19 dicembre.