Attualità

I pranzi e le cene del ministro Di Maio

Il ministro degli Esteri Luigi di Maio partecipa a pranzi di lavoro a spese della Farnesina nell’appartamento di rappresentanza. Tra i numerosi pasti istituzionali e internazionali, sei sono le colazioni più interessanti (ma ce ne sono altre). La prima in data 27 maggio in compagnia del Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, alle ore 20.30 per una spesa totale di 200 euro più iva. La seconda con il Ministro del lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, in data 19 maggio 2020 alle ore 20.30, per una spesa totale di 200 euro più iva; la terza mercoledì 4 novembre 2020 a pranzo con il Presidente Massimo D’Alema per una spesa totale di 300 euro più iva; la quarta sempre a pranzo con tre imprenditori internazionali (di cui non è possibile conoscere i nomi se non attraverso un accesso agli atti) in data 3 luglio 2020 per una spesa totale di 800 euro più iva; la quinta in data in data 6 ottobre alle ore 12.30 con un ospite (anche qui non è possibile conoscere il nome se non attraverso un accesso agli atti); e l’ultima con il ministro della Salute, Roberto Speranza, in data 18 maggio 2020 alle ore 21.

Ogni pranzo o cena di lavoro prevede antipasto, primo, secondo di carne o di pesce + contorno, dessert/frutta, caffè), abbinamento vini di ottimo livello (bianco o rosso), personale di servizio in numero necessario. Tutto lecito, tutto documentato.