Attualità LabRoma

A Roma il vaccino cade dalla Nuvola

Una primula? No, una nuvola. Quella di Fuksas per l’esattezza. In vista della campagna vaccinale contro il COVID-19, prossima a partire su larga scala dopo la primissima fase che ha interessato personale medico e pazienti nelle RSA, la società Eur Spa, ha infatti messo a disposizione il Centro Congressi di Viale Cristoforo Colombo per ospitare e, viste le sue dimensioni, velocizzare, le operazioni vaccinali. L’idea è piaciuta molto alla Regione Lazio, che secondo indiscrezioni ha già effettuato dei sopralluoghi per valutarne la fattibilità.

La Nuvola, il cui iter burocratico e amministrativo è datato oltre 20 anni, quando a capo del Campidoglio sedeva Francesco Rutelli, si sviluppa su un’ampiezza complessiva di circa 55mila metri quadri, tra viale Cristoforo Colombo, viale Europa, viale Shakespeare e viale Asia.

Solo nel 2016 l’inaugurazione, alla presenza dell’allora Premier Renzi e della Sindaca Virginia Raggi. La struttura offre certamente un potenziale enorme, per centralità, dimensioni e modernità. Sicuramente un’opportunità su cui la Regione Lazio dovrà riflettere.