Fisco

Economia Governo
Il governo Draghi vara il Documento programmatico di bilancio 2022

Il Consiglio dei ministri ieri sera ha approvato il “Documento programmatico di bilancio per il 2022”, che illustra le principali linee di intervento che verranno declinate nel disegno di legge di bilancio e gli effetti sui principali indicatori macroeconomici e di finanza pubblica.

Economia
Stralcio delle cartelle fino a 5mila euro (ma non per tutti)

Il Decreto sostegni (art. 4 D.L. 41/2021) dispone l’annullamento delle cartelle fino a 5.000 euro comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. 

Economia
Con la riforma del catasto il governo Draghi pronto ad aumentare le tasse sugli immobili

Nell’ambito della nuova riforma fiscale è previsto l’inserimento al proprio interno di un’altra importante riforma ovvero quella del catasto. La riforma fiscale rientra tra gli impegni presi dall’Italia per poter accedere ai fondi del PNRR ed ha come obiettivo quello di ridurre le tasse per favorire la crescita economica. 

Economia
Fisco / L’Imu è un prelievo forzoso che viola il principio della capacità contributiva

La capacità contributiva è un principio cardine su cui si fonda il prelievo fiscale. E’ sancito dall’art. 53 della nostra carta Costituzionale secondo il quale “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”. La dottrina e la giurisprudenza hanno scritto fiumi di parole sul tema, giungendo spesso a conclusioni contrastanti. 

Economia
Filograna (Autonomi e P. Iva), anno bianco fiscale o falliremo

“Ogni giorno che passa circa 800 Partite iva chiudono i battenti. Dall’inizio della pandemia sono circa 380mila i casi di chiusure e fallimenti e il governo ancora tentenna sull’unico provvedimento in grado di salvare il Paese da quella che a settembre si prospetta come una vera e propria tragedia sociale: un vero anno bianco fiscale fino a tutto il 2022″. A denunciarlo è Eugenio Filograna, presidente del movimento Autonomi e Partite Iva.

Economia
La prova dell’evasione fiscale sta su WhatsApp? Per i giudici non vale

Nel processo tributario il contenuto dei messaggi scambiati su WhatsApp non può essere utilizzato come prova: a questa conclusione è giunta, pochi mesi fa, la Commissione tributaria Provinciale di Reggio Emilia che, con la sentenza n. 105/2021, ha accolto il ricorso di un imprenditore, annullando così l’avviso di accertamento emesso a suo carico dall’Agenzia delle Entrate sulla base di alcuni messaggi WhatsApp, con cui veniva recuperata l’IVA per più di 600 mila euro.