Sergio Mattarella

#Quirinale2022 Politica
Mattarella conferma l’addio. “La governabilità ha evitato pericolosi salti nel buio”

Il consueto discorso di fine anno del Capo dello Stato è un’esortazione al popolo italiano a guardare al futuro con ottimismo e fiducia. “Soprattutto nei momenti di grave difficoltà nazionale emerge l’attitudine del nostro popolo a preservare la coesione del Paese, a sentirsi partecipe del medesimo destino”, dice con orgoglio Mattarella. 

#Quirinale2022 Politica
Quirinale / Draghi rompe gli indugi: io ‘nonno’ a disposizione delle Istituzioni

Sostegno all’economia in caso di necessità, riduzione del green pass e, pare, tamponi in attesa della terza dose. Poi temi prettamente politici all’interno della conferenza stampa di fine anno del presidente Draghi il quale, ovviamente, non ha potuto esimersi dalle domande sul suo futuro e, dunque, sul possibile approdo sul Colle.

#Quirinale2022 Politica
Con Draghi al Colle la prima di un presidente senza tessere di partito

Manca poco più di un mese alla scadenza del mandato di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica e – con crescente ansia per assicurarsi nella carica una personalità “amica” – la politica italiana pare tutta concentrata e in fibrillazione per la scelta del successore. 

Politica
Giorgia Meloni, la leader secchiona che guida il primo partito d’Italia

Giorgia Meloni la leader a testa alta e passo sicuro. Lo ha imparato da ragazzina che se scappi i vigliacchi ti inseguono. Allora l’esordio fu niente male perché, scrive nel suo libro che altro non è che un diario, dette fuoco alla propria casa. Per farla fuori ci hanno provato a dipingerla come una ragazzina ingenua e donchisciottesca, ma è finita che da donna grande una casa l’ha ricostruita, quella della destra italiana. Secchiona, quanto basta per conoscere bene ciò di cui parla, crede nel diritto alla vita, nella famiglia composta da una mamma ed un papà, contraria alle ingiustizie ed alle furbate.

Attualità Politica
Dal calcio la lezione alla politica. Gli azzurri di Mancini Leoni d’Europa

Per una notte l’Italia la fa da padrona in Europa. Lo fa nel tempio del calcio londinese, giocando una finale del campionato europeo di calcio in trasferta, davanti a sessantamila inglesi altezzosi e alticci, talmente campioni di sportività, il cosiddetto stile british, da abbandonare gli spalti senza assistere alla meritata premiazione. Ma questa è un’altra storia.