Next Generation Eu

Governo
Ministro Gelmini, “con Draghi fuori dalla crisi. Lui è un leader libero da ideologie”

Maria Stella Gelmini, un ministro molto giovane, di lunga esperienza politica, già ministro dell’Istruzione, oggi ministro per gli affari regionali e le autonomie. Arriva alla Versiliana di Marina di Pietrasanta dal Forum Ambrosetti di Cernobbio, dove si detta l’agenda politica economica dei prossimi mesi. E come prima impressione evidenzia la positività e la voglia di cambiamento da parte di tecnici, politici, imprenditori che hanno partecipato a quell’evento. 

Giustizia
Tu chiamala se vuoi amnistia. La riforma Cartabia e la partigianeria giustizialista

D.P.R. 12 Aprile 1990 n. 75: con questo provvedimento presidenziale di amnistia si accompagnava l’entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale, quello cosiddetto accusatorio, rispetto a quello inquisitorio, in realtà i due codici diritto penale contemplavano e contemplano, comunque, un sistema misto per garanzie presenti nel vecchio rito e per la sostanziale mai raggiunta parità tra accusa e difesa di quello vigente.

Economia Politica
Anche con il governo Draghi “io speriamo che me la cavo”

Il CDM del 30 giugno 2021 ricorda certi Cdm della Prima Repubblica. In limine di un termine che l’Unione europea aveva già indicato come non prorogabile è sparito il blocco dei licenziamenti. Ampliata la CIG straordinaria e già si prefigura un nuovo termine alla fine di ottobre, un autunno caldissimo.

Economia Politica
Fermiamo chi vuole rottamare la “Last Generation Eu”

Non c’è pace per il Governo. Giusto il tempo di incassare l’approvazione per il paragrafo Italia del programma Next Generation EU che arriva sul tavolo la sentenza n.128 della Corte Costituzionale che ci ricorda che molti italiani rischiano in piena crisi pandemica di perdere l’abitazione principale.

Economia Esteri
L’Europa apre il portafoglio: con il Pnrr e il Ngeu 1.800 miliardi per rilanciare l’economia

Il Piano per la Ripresa e la Resilienza del Portogallo è stato presentato il 22 aprile ed è il primo fra gli stati membri della UE ad essere stato proposto ufficialmente alla Commissione. “Questa presentazione segna l’inizio di una nuova fase del processo di attuazione del dispositivo per la ripresa e la resilienza”. Con queste parole la Presidente Ursula von der Leyen accoglie con favore la prima presentazione ufficiale di un piano per la ripresa e la resilienza. I singoli paesi devono consegnare entro il 30 aprile i piani, che saranno poi analizzati caso per caso dalla Commissione.