Leggi

Economia
L’ossessione per le riforme rafforza la burocrazia

Il maggior danno che, come popolo italiano, facciamo a noi stessi, ormai da svariati decenni, è la spasmodica ricerca di “riforme”. Le riforme le cerchiamo, in ogni settore e in ogni dettato normativo esistente, tanto che nel tempo, si sono susseguite riforme di riforme e nell’assetto normativo si è giunti alla totale incertezza della norma riformata e la necessità, esprimendo forse un nuovo concetto decisionale e di ricercata comprensione, di farlo precedere dai “visto”, “considerato”, “tenuto conto”, “ritenuto” per poi sempre procedere con richiami a questo o quell’articolo o a precedenti o storici richiami normativi tenuto conto che non pochi sono gli interventi che modificano articoli, ne abrogano alcuni o parti di essi per richiamarne altri.