LabRoma Politica
Da Marx a Mazzini: la retorica “on air” del Tribuno Michetti

L’epiteto è ormai stato coniato e lo identifica con una sorta di antonomasia: Enrico Michetti, il candidato del centrodestra alle prossime elezioni comunali di Roma, è il “tribuno” per eccellenza. Finora il suo balcone è stato l’etere, la sua piazza un’emittente radiofonica: novità assoluta, visto che dai tempi di Felice Cavallotti, il “bardo della democrazia”, e di Gabriele d’Annunzio, il Vate che per primo nelle “radiose giornate di maggio” sperimentò i poteri seduttivi della parola comiziante sulle adunate oceaniche, l’oratore è – prima ancora che voce – occhi, mimica facciale e prossemica.

Attualità Politica
Il ministro Bianchi e il carrozzone della Maturità light

Abituati a indossare i panni dei commissari tecnici della nazionale di calcio, dei ministri e ora dei virologi, gli Italiani coltivano da sempre una particolare predilezione per un altro argomento da bar sport, tipico in questo periodo dell’anno: l’Esame di Stato. In effetti, non latitano mai dalle nostre parti esperti di didattica pronti a suggerire la riforma di turno.

Politica
La scuola estiva e la propaganda del governo dei “migliori”

In questi mesi le funamboliche trovate per ravvivare il dibattito sulla scuola in tempo di pandemia hanno acquistato il tratto, spaesante e grottesco, della recita carnevalesca. Chi pensava al nuovo corso ministeriale come a un’era di grigi burocrati al potere dopo il movimentismo fru-fru in salsa grillina, deve ora ricredersi, non foss’altro per il disinvolto esercizio creativo dell’annuncite, che a quanto pare contagia, dalle parti di viale Trastevere, gli accademici e i “migliori” non meno che gli improvvisati predecessori, congedati in fretta e furia come miracolati parvenu.