Pil

Economia
Def / Audizione Bankitalia, buone prospettive per la ripresa

Il 20 aprile 2021 presso il Senato si è tenuta l’Audizione preliminare all’esame del Documento di economia e finanza 2021 a cura del Capo del Dipartimento Economia e statistica della Banca d’Italia, Eugenio Gaiotti, dinanzi alle Commissioni riunite del Senato della Repubblica (Programmazione economica e bilancio) e della Camera dei Deputati (Bilancio, Tesoro e Programmazione).

Economia Governo
Con Draghi il debito pubblico schizza al 159,8% del Pil nel 2021

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, ha approvato il Documento di economia e finanza (DEF) 2021, previsto dalla legge di contabilità e finanza pubblica (legge 31 dicembre 2009, n. 196), nonché la Relazione al Parlamento redatta ai sensi dell’articolo 6 della legge 24 dicembre 2012, n. 243, da presentare alle Camere ai fini dell’autorizzazione dell’aggiornamento del piano di rientro verso l’Obiettivo di medio termine (OMT).

Economia
Il Fondo Monetario Internazionale promuove il Pil italiano con un +4,2%

Il pil mondiale crescerà del 6%, rispetto al 5,5% stimato a gennaio e al +5,2% stimato a ottobre 2020. La flessione del Pil mondiale nel 2020 era stata del 3,3% rispetto al 2019. Anche per il 2022 è prevista una crescita (+4,4%), anch’essa rivista al rialzo rispetto alle stime contenute nei precedenti rapporti di gennaio (+4,2%) e di ottobre 2020 (+4,2%).

Economia
Covid / Forum Ambrosetti, nel 2020 Pil mondiale a -3,5%. Record dal dopoguerra

Crescita del pil del 3,3%, con una forbice che va dal 2,5% al 4,9%, ma i livelli pre-crisi saranno raggiunti nel 2025. È la stima effettuata da The European House Ambrosetti che ha elaborato un “modello econometrico di stima per il Pil italiano” per il 2021, rispetto al 2020.

Economia Esteri
Le insostenibili leggerezze delle politiche fiscali nei Paesi Ue

Un’eguaglianza di posizioni e di trattamento unico nei vari Stati che compongono l’Unione Europea non si è mai raggiunta ma forse non è neppure stata mai volutamente ricercata. Vi sono, infatti, alcuni Stati che attuano politiche interne fiscali molto vantaggiose al fine di attirare sul proprio territorio investitori.

Economia
Lettera aperta a un economista di governo (si fa presto a dire Draghi)

Ora che la fase di preparazione politica del nuovo governo è terminata non risulterà ozioso porre qualche domanda su ciò che verosimilmente ci riserva la sua azione. Tanto più considerando l’intensa attesa di rilancio economico che sembra circondare ogni piccola mossa dell’esecutivo.