ISPRA

Attualità
Rifiuti / Simona Grossi (Greenthesis), “servono impianti integrati con l’economia circolare”

“In Italia, purtroppo, come è possibile evincere dal Rapporto 2020 dell’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra), a fronte della crescita dei rifiuti prodotti, si ha una diminuzione degli impianti atti al loro smaltimento”. Da questo punto di vista “le discariche, se ben gestite, non sono un male, ma possono al contrario essere tassello importante nel mosaico della corretta gestione del rifiuto”. Così, in un’intervista a LabParlamento, la dottoressa Simona Grossi, Vicepresidente Esecutivo di Greenthesis S.p.A., Gruppo leader nel panorama nazionale ed estero nel settore del trattamento, recupero, smaltimento e valorizzazione, anche energetica, dei rifiuti, oltre che nel settore delle bonifiche ambientali.

Attualità LabRoma
Roma e Milano “mangia” suolo. Dal 2006 spariti oltre 4mila ettari di territorio

Tra il 2006 e il 2020 nell’Area Metropolitana di Milano sono stati consumati 2153,2 ettari di territorio, mentre nell’area del Comune di Roma, il consumo di suolo ha riguardato 2023,66 ettari. Si tratta di una differenza di poco meno di 130 ettari quella che separa la capitale d’Italia dall’Area metropolitana di Milano. Sono i dati raccolti dall’Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) nell’ambito del progetto europeo Soil4lifeche vede coinvolti Legambiente, come capofila, CIA, CCIVS, CREA, ERSAF, Politecnico di Milano, Roma Capitale e Zelena ISTRA con l’obiettivo di promuovere l’uso sostenibile del suolo in quanto risorsa strategica e non rinnovabile.

Attualità
Le auto inquinano anche da ferme

Il recente rapporto sui Rifiuti Speciali, ISPRA fa emergere come i veicoli a fine vita siano una categoriaimportante di rifiuti, soggetta a monitoraggio da parte dell’Unione Europea. Una tipologia in continua crescita e che nel 2019 superava il milione e mezzo di tonnellate di rifiuti prodotti. In questo settore il nostro Paese è al di sotto di quanto richiesto dall’Europa in termini di recupero totale del veicolo (84,2% a fronte di un target UE del 95%).

Economia
Rapporto Ispra / In 15 anni energia da fonti rinnovabili dal 16% al 39,5%

Incremento dell’efficienza energetica ed economica e progressiva decarbonizzazione dell’economia nazionale; la rilevante contrazione del PIL e l’aumento della quota di consumi di energia da fonti rinnovabili dal 2007 hanno determinato una sensibile riduzione delle emissioni di gas serra. È quanto emerge dagli indicatori energetici ed economici in relazione alle emissioni di gas a effetto serra e al consumo di energia nel Rapporto ISPRA.