Il venerdì di LabParlamento

Il Venerdì
27 novembre-1 dicembre

Doppia fiducia in Parlamento questa settimana

di LabParlamento

Il Senato questa settimana ha approvato in prima lettura, con voto di fiducia, la Legge di Bilancio. Tra le principali misure inserite all’interno della manovra, il potenziamento dei fondi di contrasto alla povertà (reddito di inclusione), caregiver familiari, bonus bebè per le famiglie con Isee inferiore a 2.500 euro, proroga dell’ecobonus per la detrazione del 65% per le spese di riqualificazione energetica degli edifici, proroga della detrazione al 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia, Web tax per i “giganti del web” da gennaio 2019, sgravi contributivi alle imprese per le nuove assunzioni a tempo indeterminato, esclusione dall’aumento dell’età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, finanziamenti per l’alternanza scuola-lavoro, formazione professionale e apprendistato, conferma per il 2018 dei super e iperammortamenti per le imprese, credito d’imposta per le imprese del Sud per l’acquisto di beni strumentali, stop all’aumento dell’Iva previsto per il 2018, fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019 passaggio da Aeegsi ad Arera.

Il testo passa all’esame della Camera dei deputati, dove sono attese ulteriori modifiche, in particolar modo su Web tax, superticket e bonus bebè; i lavori in Commissione Bilancio dovrebbero iniziare martedì 5 dicembre.

Voto di fiducia anche per il DL Fiscale, che con l’approvazione di Montecitorio, diventa legge. Diverse le novità introdotte, dallo stop alle bollette ogni 28 giorni all’equo compenso esteso a tutti i professionisti.

Passando alle Commissioni parlamentari, concluso in Attività produttive della Camera l’esame del DdL relativo alle maxi bollette. È stato conferito al deputato dem Lorenzo Becattini l’incarico di riferire in Aula, dove la discussione dovrebbe avere inizio già lunedì 4 dicembre.

Sul fronte di Palazzo Chigi si segnala che il Consiglio dei Ministri ha approvato un DdL che introduce nuove norme in materia di reati agroalimentari. Via libera, in esame preliminare, a due decreti legislativi che introducono norme volte, da un lato, alla riorganizzazione delle competenze nel sistema di erogazione degli aiuti comunitari cui sono preposti l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura e il sistema degli Organismi pagatori riconosciuti e, dall’altro, alla revisione e all’armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali. Infine, approvato in esame definitivo un decreto legislativo che adegua la normativa nazionale alle disposizioni del regolamento UE relativo ai fondi di investimento europei a lungo termine (European Long-Term Investment Fund – ELTIF).