Agenda istituzionale
20-26 novembre
novembre 20, 2017
Dopo Brexit: Milano perde l’Ema al sorteggio
novembre 20, 2017
Mostra tutto

Rinnovo Autorità Energia. M5S chiede rinvio a dopo elezioni

Gianni Girotto, capogruppo M5S nella Commissione Industria del Senato

Comunicato stampa Girotto/Castaldi. Mentre emendamento a Legge Bilancio passa come “segnalato”

 di LabParlamento

Il M5S si opporrà con ogni forza per far saltare il tentativo del Pd di sistemare i propri uomini nei posti di comando strategici prima delle elezioni”. Si apre così il comunicato stampa con cui i senatori pentastellati Gianni Girotto e Gianluca Castaldi criticano fortemente lemendamento 49.0.5 presentato dal dem Giorgio Santini alla Legge di Bilancio (e segnalato dal Partito Democratico), in base al quale il Collegio dell’Aeegsi passerebbe da tre a cinque componenti e l’Autorità per l’Energia elettrica, il Gas e il Sistema idrico acquisterebbe anche la competenza sui rifiuti.

Nella visione di Girotto e Castaldi, la proposta di Santini non è condivisibile né nel merito né nel metodo, poiché cambierebbe le carte in tavola a pochi mesi dalla scadenza dell’attuale Collegio dell’Autorità, prevista per febbraio 2018, consentendo al Partito Democratico di “fare un inciucio con gli altri schieramenti per spartirsi le nomine”, senza contare che per i rappresentanti del Movimento “l’incremento comporterà altre due retribuzioni da 240 mila euro l’anno e altre spese a carico dei consumatori”. Di conseguenza, i due componenti della Commissione Industria di Palazzo Madama ritengono “necessario, oltre che opportuno, che la scelta del prossimo Collegio dell’Aeegsi sia fatta dal nuovo Parlamento, così che l’indirizzo politico dell’Autorità sia coerente e rappresentativo dei nuovi equilibri voluti dagli elettori”.

Leggi il comunicato di Gianni Girotto e Gianluca Castaldi