PA: prosegue l’attuazione della riforma Madia
agosto 2, 2016
Calendario istituzionale 5 – 11 settembre
settembre 5, 2016
Mostra tutto

Si chiude l’ultima settimana di lavoro per la Camera e il Senato prima della pausa estiva: il Parlamento tornerà a riunirsi a settembre.

La Camera ha approvato il Conto consuntivo per il 2015 e Progetto di bilancio per il 2016: nell’anno corrente Montecitorio restituirà al bilancio dello Stato 47 milioni di euro. Convertito in legge il DdL Enti locali.

Sul fronte delle Commissioni, la Finanze ha iniziato l’esame della risoluzione sull’introduzione dell’obbligo di trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate delle operazioni IVA e semplificazione dei controlli per i contribuenti che assicurino la tracciabilità dei pagamenti. In Commissioni riunite Attività produttive e Lavoro è iniziata invece la discussione della risoluzione sulle iniziative volte a favorire l’acquisizione del capitale sociale delle imprese da parte dei loro dipendenti.

Passando ai lavori del Senato, l’Aula ha approvato definitivamente il DdL recante disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici ai fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi. Il provvedimento sarà inviato alla Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione. Convertito in legge anche il DL recante misure finanziarie urgenti per gli Enti Territoriali, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia, e il DL Processo amministrativo telematico. Palazzo Madama ha infine approvato in prima lettura il DdL recante disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero e dello sfruttamento del lavoro in agricoltura. Il provvedimento passa all’esame della Camera.

Dopo circa 9 mesi di esame, la Commissione Industria del Senato ha concluso l’esame del DdL annuale sulla concorrenza. Il testo ora dovrà essere trasmesso all’Aula che ne inizierà l’esame non prima di martedì 13 settembre. Stando alle dichiarazioni del Ministro Calenda delle scorse settimane, altre correzioni saranno apportate al testo durante i lavori in Aula a Palazzo Madama, poi il DdL sarà inviato alla Camera per la definitiva approvazione. Se le prossime fasi procederanno senza intoppi o imprevisti, il DdL potrebbe diventare legge entro la fine del mese di ottobre.

Sempre in Senato, è da rimarcare il ritorno in Forza Italia di Renato Schifani e Antonio Azzollini. I due senatori hanno formalizzato il loro addio al Gruppo di Area Popolare (del quale Schifani è stato a lungo il Capogruppo), che riunisce gli esponenti del Nuovo Centrodestra, il partito del Ministro Angelino Alfano.

Sul fronte di Palazzo Chigi sono stati approvati dal Consiglio dei Ministri ulteriori decreti in materia di riforma della Pubblica Amministrazione: semplificazione, Corpo Forestale dello Stato, sanità e sistema portuale. Particolare importanza riveste il regolamento denominato “Semplificazione e accelerazione dei procedimenti amministrativi”. Quest’ultimo consente al Consiglio dei Ministri di effettuare un taglio dei tempi di realizzazione di opere di pubblico interesse, qualora i Comuni e le Regioni individuino (con cadenza annuale) investimenti strategici dal forte impatto occupazionale o di grande rilevanza finanziaria.

Si segnala infine che le Assemblee di Camera e Senato torneranno a riunirsi tra lunedì 12 e martedì 13 settembre, invece le Commissioni di entrambi i rami del Parlamento riprenderanno i loro lavori a partire da lunedì 5 settembre.

di S.C.