Finestra politica. Di Maio al Quirinale, ma è solo per l’8 marzo
marzo 8, 2018
Visti da fuori/3. L’Italia ha deciso di cambiare, ma resta in bilico
marzo 9, 2018
Mostra tutto

Focus Lombardia: la composizione del nuovo Consiglio Regionale

Alla Lega oltre un terzo dei seggi, il Pd supera di misura Forza Italia e M5S

Scarica la composizione del Consiglio Regionale della Lombardia

 di Stefano Consonni

A quasi una settimana dalla elezioni regionali i dati riguardanti la composizione del Consiglio Regionale sono ufficiali: la Lega con il 29,64 % dei voti ha ottenuto 28 seggi (più di un terzo del Consiglio), segue il Partito Democratico con 15 seggi, Forza Italia 14, Il Movimento 5 stelle 13, Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni 3 (tra cui Lara Magoni, eletta anche al Senato, che dovrà dunque scegliere), la Lista Giorgio Gori 2, La Lista Fontana Presidente 1 come anche Noi con l’Italia (UDC) ed Energie per la Lombardia. Totale 79 seggi. Rimane da capire quale sarà la scelta di Giorgio Gori: continuare a fare il Sindaco di Bergamo o entrare nel Consiglio lombardo? Nel caso in cui continuasse a fare il primo cittadino verrà automaticamente eletto Michele Usuelli della lista +Europa con Emma Bonino.

Record man di preferenze Giorgio Gallera, assessore al Welfare uscente di Forza Italia, con 11.722. Segue Silvia Sardone, anche lei FI, con 11.312. Entrambi sono stati eletti a Milano.

Per il Centrosinistra i più votati sono stati Pietro Bussolati con 8.284 preferenze e Carlo Borghetti con 7.602. Entrambi eletti a Milano.

Per la Lega si segnala la performance di Fabio Rolfi, eletto nella circoscrizione di Brescia con 9.626 preferenze.

Per quanto concerne la composizione della squadra di Governo, il Presidente Attilio Fontana non si è ancora espresso. Da segnalare le dichiarazioni del neo presidente rilasciate al quotidiano Il Giorno il 7 marzo, in cui sostiene di voler istituire tre nuovi assessorati: “Uno unirà Riforme, autonomia, enti locali e piccoli Comuni nell’ottica di una Regione che renda protagonisti i territori: le province di oggi, ad esempio, così svuotate, sono assurde. L’altro assessorato nuovo sarà quello alla Montagna e, terza novità, unirò l’assessorato al Welfare e quello alla Casa».

Scarica la composizione del Consiglio Regionale della Lombardia

Stefano Consonni

Stefano Consonni

Stefano Consonni si è laureato in Scienze Filosofiche con una tesi sul funzionamento del potere nella società contemporanea.Ha iniziato a lavorare nel settore delle Relazioni Esterne e Public Affairs durante gli anni di studio. Dopo un breve periodo come Business Development Manager, è attualmente Public Affairs & Digital Policy di Adl Consulting e Presidente di IDeal – Organization for Digital Politics, associazione con lo scopo di coinvolgere le giovani generazioni nel dibattito politico contemporaneo e divulgare gli studi sulle implicazioni della tecnologia sulla politica. Collabora con le testate Gli Stati Generali, Persone&Conoscenze e LabParlamento
Stefano Consonni