Scontro taxi-governo e monopolio dei radiotaxi
febbraio 22, 2017
Utilitalia-Assoelettrica: via a “stretta sinergia elettrica”
febbraio 22, 2017
Mostra tutto

Pronta la relazione della Commissione Ecomafie. Domani convegno

di LabParlamento

La Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti (anche nota come Commissione Ecomafie) è pronta a presentare la Relazione sulla verifica dell’attuazione della Legge 68/2015 in materia di reati ambientali. L’appuntamento è per domani, giovedì 23 febbraio, alle ore 15.00, presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto (via del Seminario, 76).

Nell’occasione verranno illustrati  i dati relativi all’applicazione della Legge, a un anno dalla sua entrata in vigore, raccolti dalla Commissione presieduta dall’on. Alessandro Bratti (Pd), con l’ausilio del Servizio per il controllo parlamentare della Camera e il contributo di numerose Procure italiane.

Interverranno, oltre al presidente Bratti, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, il ministro della Giustizia Andrea Orlando e quello dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, il primo presidente della Corte di Cassazione Giovanni Canzio, il procuratore generale presso la Corte di Cassazione Pasquale Maria Ciccolo, la presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio Donatella Ferranti, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma Giuseppe Pignatone e il presidente di Assoarpa Luca Marchesi.

Il documento è stato già depositato e su di esso è possibile presentare osservazioni entro la giornata di oggi. Il sommario delle circa 500 pagine (con una serie di omissis) comprende l’attività della commissione e il contesto normativo, l’analisi dei dati acquisiti con un approfondimento (metodo, merito prospettive) sull’attuazione della Legge n. 68 del 22 maggio 2015, recante “Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente”. Infine, la Relazione presenta un’ampia appendice, corredata da una serie di interessanti tabelle, contenente i documenti acquisiti dalla Commissione Ecomafie.