luglio 15, 2019

A volte ritornano

Una eventuale riforma fiscale andrebbe finanziata in deficit e, da pressoché sempre, ridurre le tasse col disavanzo è come osservare un pessimo baro fare giochi di carte: il […]
giugno 21, 2019

La prima volta non si scorda mai

Il debito pubblico ad aprile ha avuto una nuova impennata di quasi 15 miliardi di euro (raggiungendo la cifra monstre di 2mila 373 miliardi di euro), la spesa […]
maggio 27, 2019

Nessuno mi può (spread) giudicare

Secondo l’ultimo Fiscal Monitor del FMI i nostri titoli quest’anno varranno oltre il 23% del PIL, non esattamente una quantità semplice da piazzare sui mercati. Un peccato, […]
aprile 24, 2019

Iva ovvero così fan tutti

L’Iva è la seconda imposta per il gettito fiscale con un valore di oltre 130 miliardi di euro, seconda solo all’Irpef di Stefano Gianuario “Cantami o Diva […]
aprile 12, 2019

Il Re è nudo

Con il via libera al Def 2019 ha fatto ritorno il grande convitato di pietra dell’economia italiana: il debito pubblico. A ripagarlo dovranno essere proprio i […]
aprile 6, 2019

Così nacque quel 3% che terrorizza i governi di mezza Europa

Dopo giornate e nottate di studio e analisi Abeille arrivò alla conclusione che sul rapporto con il PIL doveva ruotare tutto: nacque il famoso “tetto” del 3% […]
marzo 29, 2019

Così parlò Confindustria

Dall’associazione degli industriali è arrivato un quadro negativo sui conti pubblici: nel 2019 crescita zero e netto calo di consumi e investimenti. In attesa del Def, […]
marzo 22, 2019

Chi è senza debito scagli la prima pietra

Secondo un rapporto diffuso da Standard & Poor’s, i debiti dell’economia mondiale hanno superato i 178mila miliardi di dollari. A livello globale le aziende sono indebitate per […]
marzo 8, 2019

Oltre il rating c’è di più

Tra declassamenti e rating, che interessano ormai costantemente l’Italia, c’è di più. Quel che conta è non scendere sotto la soglia dell’investment grade, ovvero il livello minimo […]
marzo 1, 2019

Vent’anni di Euro, tra povertà percepita e ricchezza reale

L’effetto Euro ha irrobustito il Pil tedesco e alleggerito quello italiano (e non solo) ma ha ridotto la fluttuazione dei prezzi e garantito anni e anni […]