LabRoma

Periferie dimenticate / Municipio VI, i pionieri del Cdq Torre Angela

Nell’area ad Est del Municipio VI del Comune di Roma troviamo il quartiere di “Torre Angela”, che ad oggi conta più di 80mila abitanti. Il quartiere probabilmente trae il suo nome da Angelo del Bufalo, che potrebbe essere stato proprietario della torre nel secolo XIV. Dai del Bufalo la tenuta passa in seguito agli Albertoni, ai Lante, ai Ruspoli, (che fanno costruire l’attuale casale di Tor Angela vecchia), ai Cesi, ai Sala, al collegio romano dei padri Gesuiti, a Angelo Franceschetti, ai Ludovisi-Boncompagni e finalmente ai Lanza. Questi vendettero nel 1923 a Davide Brunetti 28 ettari, ad ovest della strada di Torrenova, e la rimanente parte fu acquistata nel 1935 da Romolo Vaselli che l’ha conservata immune da lottizzazione fino al 1954.

Da circa quattro anni il Cdq Torre Angela si occupa di intraprendere iniziative al fine di migliorare le condizioni di vivibilità della zona a Est di Roma. Come ha spiegato a LabParlamento il vice presidente del Cdq Torre Angela, Giuseppe Ferone, “il Comitato è nato spontaneamente dalla volontà di alcune persone, in particolare da coloro che vengono considerati come i “pionieri” di Torre Angela, chiamati così perché dagli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso erano già presenti nel quartiere. Tra i fondatori ci sono Alessandro Mazza, che ne è stato anche il primo Presidente, ed attualmente è Presidente onorario, Enrico Mancini, Giovanni Stornelli, che attualmente ne è il presidente, Oliano Rossi, Nino Coletti, Sabato Nappi, Gabriele Carosi, Gino Cardinali, Giuseppe Fenu e molti altri”.

“La prima iniziativa del nostro Comitato – continua Giuseppe – fu la pulizia della strada principale del quartiere, Via di Torrenova, che parte da Via Casilina ed arriva in Via Prenestina. Il tutto grazie anche alla collaborazione dell’AMA, la quale ci fornì tutta l’attrezzatura necessaria”. Successivamente, “il Cdq Torre Angela è stato sempre attivo” come ci spiega Giuseppe. “Prima della pandemia ci riunivamo ogni mercoledì alle 19 presso la nostra sede di Via di Torrenova, 147 ma da un anno e mezzo a questa parte usufruiamo delle piattaforme streaming”.

“Per tre anni di fila abbiamo avuto degli eventi che sono stati “fissi”, cioè ripetuti a cadenza annuale. Ad esempio – afferma Giuseppe – durante il periodo natalizio, grazie anche alla disponibilità dei commercianti, abbiamo cercato di illuminare le principali arterie del quartiere. Tutto ciò non veniva fatto da più di 10 – 15 anni”.

“L’altro evento che organizziamo ogni martedì grasso in collaborazione con l’istituto di Via Merope, è la sfilata di carnevale con i carri che ha visto negli anni la partecipazione di circa 1.000 bambini assieme alle loro maestre, il tutto sotto la supervisione del comitato di quartiere. Per ovvi motivi nel 2020 non abbiamo potuto organizzare nulla di tutto questo”.

“Oltre agli eventi a cadenza annuale – conclude Giuseppe – il Cdq Torre Angela cerca di raccogliere tutte le lamentele dei cittadini, riguardanti i vari ambiti del vivere comune come strade, pulizia, raccolta dei rifiuti, segnaletica ecc, e successivamente portarle all’attenzione delle istituzioni locali”.