Attualità

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, è morto

La notizia in un tweet del portavoce, Roberto Cuillo. Sassoli è deceduto alle 1.15 al Cro di Aviano dove era ricoverato in ospedale. “Data e luogo dei funerali saranno comunicati nelle prossime ore”, scrive Cuillo. Solo ieri in Italia si era diffusa la notizia della sua malattia per complicanze di una disfunzione del suo sistema immunitario.

L’ultimo tweet David Sassoli l’aveva scritto ieri, per ricordare una figura del giornalismo, l’altra sua grande passione oltre alla politica. “Il mio cordoglio per la prematura scomparsa di Silvia Tortora. Una vita spesa per il garantismo, per la memoria del padre Enzo vittima di malagiustizia, per un Paese più maturo e più civile”, aveva scritto dal suo profilo privato, la cui descrizione era “presidente del Parlamento europeo. E sempre, ancor di più, uno di voi”.

Sassoli, che avrebbe compiuto 66 anni il prossimo 30 maggio, era nato a Firenze. Giornalista professionista dal 1986, è stato vicedirettore del Tg1 dal 2006 al 2009. Eletto parlamentare europeo per il Partito Democratico nella VII legislatura, è stato capo della delegazione Pd all’interno dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Rieletto alle Europee del 2014, è stato vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019.