LabRoma

Elezioni Municipio IV Roma / Umberti (Pd), se vinciamo noi gli esponenti di Casapound rimarranno fuori

Nei 15 Municipi di Roma sarà ballottaggio. Il 17 e il 18 ottobre i romani saranno chiamati a votare in tutti i Municipi per decretare i prossimi presidenti. Massimiliano Umberti, candidato Presidente al Municipio IV con Gualtieri sindaco, raggiunto dalla nostra redazione ha risposto ad alcune domande riguardo il proprio programma.

Quali sono le priorità del suo programma elettorale? 

Nel mio programma elettorale è previsto un vero e proprio shock sul territorio. Eliminare tutte le questioni ancora irrisolte da anni e mettere al centro dello sviluppo la cultura. Cultura intesa come lavoro, come aumento del livello culturale dei cittadini del IV Municipio.

Quali sono i punti di forza del suo territorio sui quali ritiene di dover puntare per il rilancio?

Il mio territorio non è minimamente valorizzato. Ci sono importanti scavi archeologici, importanti siti storici che oggi nessuno conosce, c’è tutto un tessuto industriale che va rigenerato e soprattutto vanno attirati capitali di privati. Nel 2023 abbiamo un grande evento la Ryder Cup, quello è un appuntamento da non fallire.

Perché votare per lei? 

Ho seriamente la possibilità di stravolgere in positivo il territorio. Posso mettere a disposizione dell’intera comunità le mie competenze, la mia capacità, la mia esperienza maturata sul campo ed evitare che la peggiore destra degli ultimi anni si impadronisca del territorio. Se dovessi perdere daremo la possibilità a noti esponenti di Casapound, con fedine non proprio pulite, di entrare all’interno del municipio. Evitiamolo.

Che idea si è fatto del record di astensionismo a Roma?

Purtroppo, in questi anni il pressappochismo della politica ha causato disaffezione da parte degli elettori. Oggi abbiamo l’obbligo di creare delle aspettative solide e serie per guardare al futuro con ottimismo.