Governo

Governo
SuperMario stacca l’assegno per i figli minori

Le misure a sostegno dei figli minori erano attese da mesi e il governo Draghi ha lavorato sodo per elaborare una proposta quanto più soddisfacente per gli italiani. In serata il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, del Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori.

Economia Governo
Dl Sostegni Bis / 40 miliardi tra indennizzi e liquidità a imprese e lavoratori

E’ arrivato nella giornata di giovedì in serata il via libera del Consiglio dei ministri al tanto atteso dl sostegni bis che contiene un nuovo scostamento di bilancio per introdurre ulteriori indennizzi e liquidità a imprese e lavoratori alle prese con la crisi economica generata dalla pandemia.

Economia Governo
Il conto del “Bar Mario” lo pagheranno le nuove generazioni

Quando la nera parentesi della pandemia si chiuderà occorrerà tenere conto che non esiste debito “buono” e debito “cattivo”: esiste solo il debito e la connotazione di giudizio è legata esclusivamente alla credibilità dei creditori e dei debitori. Ne consegue che il Tesoro italiano avrà difficoltà, con queste premesse, a piazzare sui mercati i titoli italiani e a farlo a prezzi vantaggiosi.

Governo LabRoma
Il Pnrr di Draghi: in 316 pagine tre citazioni per Roma Capitale

Scorrendo le 316 pagine del corposo e ambizioso Pnnr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza varato dal governo Draghi per il rilancio del Paese, ci si attenderebbero provvedimenti importanti destinati al rilancio di Roma Capitale, la cui condizione di crisi e degrado è ormai sotto gli occhi di tutti e le responsabilità politiche non possono certamente essere addebitate soltanto all’attuale amministrazione Cinque Stelle.

Governo Politica
Il “pompiere” Draghi alla prova del coprifuoco

Oggi, lunedì 26 aprile, l’Italia guidata dal Governo Draghi torna quasi totalmente in zona gialla, con la riapertura dunque, questa volta anche a cena, di ristoranti e bar, seppur con determinati condizioni e situazioni strutturali. C’è però un nodo da sciogliere, che sta fortemente dividendo la politica nazionale ed in particolar modo il Governo: il coprifuoco. Per Decreto è imposto alle ore 22, ad oggi fino alla fine di luglio, ma sono tanti tra Sindaci, Governatori ed esponenti politici che stanno dando battaglia per posticiparlo o addirittura eliminarlo.