LabRoma
Dietro al ‘niet’ di Bertolaso le faide romane fra Lega e Fdi

“Leggo su giornali questa mattina di virgolettati che non mi appartengono. Sono stato chiaro e l’ho ripetuto in ogni modo. IO NON MI CANDIDO. Se ne facciano tutti una ragione”. Parole che non lasciano speranza o che faranno tirare un sospiro di sollievo a quanti, soprattutto dalla parte di Colle Oppio non vedevano di buon grado l’imposizione di Guido Bertolaso a candidato sindaco di Roma da parte del partito di via Bellerio.

Politica
Agricoltura / Vallardi (Lega), con Pnrr budget portentoso per rilancio intero sistema

La crisi economica dovuta per la pandemia ha mandato in fumo 24 miliardi di euro nel sistema agroalimentare italiano, ma i fondi previsti nel Pnrr rappresentano un “budget portentoso” se si contano oltre ai 5,7 miliardi di euro destinati alle azioni squisitamente di settore anche i 23,78 miliardi dell’energia rinnovabile, i 15,22 dell’efficienza energetica e riqualificazione degli edifici e i 15.06 miliardi della tutela del territorio e della risorsa idrica, fondi che provvederanno alla salvaguardia dei territori deturpati dallo stato di abbandono e dalla cementificazione fuori legge. A fornire una fotografia dello stato di salute dell’agricoltura del nostro Paese è il senatore Gianpaolo Vallardi, Presidente della Commissione agricoltura e produzione agroalimentare del Senato, in un’intervista a LabParlamento.

Politica
Agricoltore come custode dell’ambiente e del territorio

All’esame della Commissione Agricoltura del Senato v’è il disegno di legge, presentato dal Presidente Gianpaolo Vallardi (Lega), intitolato “Disposizioni in materia di riconoscimento della figura di agricoltore custode dell’ambiente e del territorio” (AS 2023). Il testo riprende alcune legislazioni regionali (Marche, Abruzzo, Toscana) che hanno riconosciuto all’agricoltore l’importantissimo ruolo di custode dell’ambiente e del territorio.

Politica
Riforme / Intervista a Vescovi (Lega), federalismo è la chiave per vincere la sfida

Le eccezionali risorse messe a disposizione dell’Europa per rilanciare i Paesi dalla crisi dovuta alla pandemia rischiano di andare in fumo se non si mette mano con urgenza ad una riforma strutturale del sistema di governo di gestione generale della pubblica amministrazione italiana. A lanciare l’appello è il senatore leghista Manuel Vescovi che in un’intervista con LabParlamento rilancia la proposta da lui depositata il 4 luglio 2020 degli Stati Uniti d’Italia.

Politica
Riforme / Stati Uniti d’Italia, così la Lega rilancia il modello federalista

La Lega ha elaborato un’ampia e profonda riforma dell’architettura istituzionale, nell’ottica federalista che da sempre anima il partito di via Bellerio, anche se questo nuovo modello ha un respiro nazionale e mira a rafforzare l’unità del Paese, andando a colmare alcune lacune aperte dal regionalismo italiano. Il disegno di legge costituzionale, presentato il 4 luglio 2020 dal senatore Manuel Vescovi, reca una modifica complessiva dell’impianto istituzionale, al fine di istituire una Repubblica Federale di impianto presidenziale: gli Stati Uniti d’Italia.

Politica
I diritti in Italia passano per la disobbedienza civile di un Sindaco

Mentre tutti i fari dell’opinione pubblica sono puntati sui vaccini e sui ristori per far ripartire l’economia dopo la crisi per il Covid, nel nostro Paese, silenziosamente come purtroppo spesso avviene, continua ad essere un’utopia veder riconoscere alcuni diritti basilari che sono sanciti nella nostra Costituzione ma che, a causa dell’insipienza della politica, non vengono mai tradotti in azioni concrete per garantirli ai cittadini.

Governo LabRoma
Il Pnrr di Draghi: in 316 pagine tre citazioni per Roma Capitale

Scorrendo le 316 pagine del corposo e ambizioso Pnnr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza varato dal governo Draghi per il rilancio del Paese, ci si attenderebbero provvedimenti importanti destinati al rilancio di Roma Capitale, la cui condizione di crisi e degrado è ormai sotto gli occhi di tutti e le responsabilità politiche non possono certamente essere addebitate soltanto all’attuale amministrazione Cinque Stelle.